Una linea preziosa e sontuosa che nasce dedicandosi alla seduzione e all’erotismo soft, come un gioco, istintivo e pieno di complicità. “Tre” fragranze che scelgono di aggredire piacevolmente con nomi “irriverenti” ma che vivono di contrasti.
Sessantanove, Little Sheep, Squirt.

sessantanove

I petali dell’eros

Una rosa aggressiva, scura, con le spine, ma con i petali volatili che accarezzano i corpi che si girano naturalmente per vivere l’amore più profondo, più erotico, forte del loro sapore, della loro passione fino all’esplosione.
Un sessantanove con una rosa damascena, cannella e chiodi di garofano sempre presenti, mitigate da note di
testa agrumate, fruttate e selvagge per lasciare la vitalità a un fondo di patchouli, legni ambrati, vanigliati e muschiati.

 

squirt

l’amore libero

Un’esplosione di un orgasmo liberatorio che inonda l’amore e che lo rende unico, aggressivo come un urlo, immenso come il giorno della nascita.
Una fragranza che vive di spezie, legni orientali, cuoio, patchouli e legno di sandalo, intensificate dall’ambra nera, la fava tonka e il muschio.

 

Little Sheep

Il desiderio dell’altro

Un eros aggressivo, di un corpo che possiede l’altro, senza guardare, con le sole sensazioni del corpo, di una penetrazione possente che lascia spazio all’odore immaginario di una fragranza senza tempo, femminile e sensuale, che nasce da note leggermente agrumate, estremamente volatili, mitigate dalla rosa damascena e centifolia, fiorita come il gelsomino sambac, morbida come l’eleutropio e antica come la violetta, avvolte da un legno di cachemire, vaniglie, note ambrate e muschiate.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: